Banche, Abi: Nuovo tonfo per prestiti a imprese e famiglie

Roma, 19 feb. (LaPresse) - La dinamica dei finanziamenti a famiglie e imprese è ancora in flessione: la variazione annua è pari a -3,3% a gennaio 2013 contro il -2,5% di fine 2012. E' quanto emerge dal rapporto mensile Abi di febbraio. "L'andamento - spiega l'associazione bancaria - è in linea con l'evoluzione delle principali grandezze macroeconomiche (Pil e Investimenti)". Inoltre l'Abi segnala come la rischiosità dei prestiti sia in crescita, con le sofferenze nette che hanno toccato a fine 2012 la quota record di 64,3 miliardi di euro e le lorde il massimo storico di 125 miliardi. Tuttavia l'andamento su base annua della raccolta complessiva da clientela residente delle banche italiane è in accelerazione (+2,5% a gennaio 2013; +1,6% a fine 2012). Secondo l'associazione bancaria è ancora sostenuta la crescita della componente depositi (+6,8% contro +6,2% a fine 2012); permane invece negativa la dinamica delle obbligazioni (-5,2%).

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata