Banca d'Italia, verso intesa nel Governo per presidenza Saccomanni

Roma, 27 set. (LaPresse) - Si va verso un'intesa tra il presidente del Consiglio, Silvio Berlusconi, e il ministro dell'Economia, Giulio Tremonti, sulla successione alla presidenza della Banca d'Italia. Secondo quanto si apprende, il premier e il titolare del dicastero di via XX settembre avrebbero trovato una convergenza sul nome dell'attuale direttore generale di palazzo Kock, Fabrizio Saccomanni, durante l'incontro che si è svolto oggi a palazzo Grazioli. L'avvicendamento alla presidenza della Banca d'Italia dovrà avvenire entro il 1° novembre, quando l'attuale numero uno, Mario Draghi, lascerà per guidare la Banca centrale europea. La procedura per la nomina del nuovo presidente prevede l'emanazione di un decreto del capo dello Stato su proposta del presidente del Consiglio, sentito il parere del Consiglio dei ministri e del Consiglio della Banca d'Italia.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata