Autostrade, Cancelleri: Benetton devono andare via entro settembre

Milano, 14 ago. (LaPresse) - "La partita dell'ingresso di nuovi soci in Aspi è tutta privata e il Governo chiaramente non vuole né deve entrare. La questione è però una: sul tavolo del presidente del Consiglio c'è ancora l'atto di revoca, è ancora lì perché la procedura non si è ancora estinta. L'accordo che era stato raggiunto non si è ancora formalizzato". Lo ha detto il viceministro delle Infrastrutture e dei Trasporti Giancarlo Cancelleri ai microfoni di Radio Capital. "Chi ha dimostrato di aver approfittato dei beni dello Stato per intascare soldi dimenticandosi di fare i controlli e di garantire la sicurezza non è degno di gestire dei beni dello Stato e dei cittadini e per questo devono andare via. Non vogliamo più i Benetton dentro Aspi. Facciano quello che vogliono nelle condizioni in cui vogliono, ma devono uscire dall'amministrazione di Aspi", ha continuato Cancelleri. Per il ministro "E' chiaro che deve essere un tempo congruo" per l'uscita di Atlantia da Autostrade. "Credo che questa cosa debba avvenire entro il mese di settembre. Mi sembra surreale che si proceda oltre settembre. L'accordo è stato raggiunto a luglio e adesso va formalizzato", ha sottolineato Cancelleri.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata