Autostrade, Atlantia: Falso che non avremmo rispettato accordo 14/7

Roma, 1 ott. (LaPresse) - "Non corrisponde inoltre al vero la reiterata affermazione che la società non avrebbe rispettato l'accordo del 14 luglio. L'impegno a dismettere ASPI risulta infatti espressamente confermato dal processo di scissione e quotazione, ovvero dalla vendita dell'88% dell'asset, deliberati dal Cda di Atlantia del 24 settembre e che saranno sottoposti all'assemblea dei soci già convocata per il prossimo 30 ottobre". Così in una nota Atlantia.

"Le continue ventilate minacce di revoca da parte del Governo sono peraltro in palese contraddizione non solo con le finalità della lettera del 14 luglio - che prevede la dismissione di ASPI in un processo trasparente a valori di mercato - ma sono suscettibili di per sé di alterare il valore di detta società nel momento in cui è stata posta sul mercato", ha aggiunto.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata