Auto, mercato Italia cresce del 4,96% a marzo, gruppo Fiat +2,8%

Roma, 1 apr. (LaPresse) - Il mercato dell'auto italiano ha mostrato a marzo una crescita del 4,96% a 139.337 immatricolazioni, a fronte delle 132.753 vetture immatricolate nello stesso mese dello scorso anno. Lo riferisce il Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti. A febbraio l'aumento delle vendite era stato dell'8,98%. A marzo segno meno, invece, per l'usato, che ha visto 366.276 trasferimenti di proprietà, con un calo del 2,27% su base annua.

IN TRE MESI MERCATO +5,8%. Nel periodo gennaio-marzo la Motorizzazione ha immatricolato in totale 376.519 auto, con un incremento del 5,82% rispetto al primo trimestre 2013, durante il quale erano state immatricolate 355.818 vetture. Ancora nei primi tre mesi del 2014 sono stati registrati 1.079.568 trasferimenti di proprietà di auto usate, pari a un calo dello 0,80% su base annua.

FIAT +2,8% A MARZO, QUOTA 28,1%. Il gruppo Fiat a marzo ha immatricolato oltre 39 mila vetture, il 2,8% in più in confronto allo stesso mese del 2013. La quota è stata del 28,1%, 0,6 punti percentuali in meno rispetto a un anno fa. Lo riferisce una nota del Lingotto. Nel progressivo annuo le registrazioni del gruppo sono state quasi 106 mila, il 2,5% in più nel confronto con lo stesso periodo dell'anno scorso. La quota di gennaio-marzo è stata del 28,1%, rispetto al 29% dei primi tre mesi del 2013. Con quasi 30 mila immatricolazioni il marchio Fiat a marzo ha aumentato i volumi di vendita del 3,8% rispetto a un anno fa e circa del 15% nel confronto con febbraio. Le Jeep immatricolate in Italia a marzo sono state 855, ben il 57,2% in più rispetto a un anno fa. Alfa Romeo con oltre 3.200 immatricolazioni nel mese ha aumentato le vendite dell'1,4% in confronto con marzo 2013 e ha ottenuto una quota del 2,3%.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata