Auto, mercato Europa +6,2% a gennaio. Anfia: Migliora performance

Torino, 17 feb. (LaPresse) - Secondo i dati diffusi oggi da Acea, nel complesso dei Paesi dell'Unione europea allargata e dell'Efta a gennaio le immatricolazioni di auto ammontano a 1.028.760 unità, in rialzo del 6,2% rispetto allo stesso mese del 2014. "Il mercato europeo conferma e migliora la performance positiva registrata nell'ultimo mese del 2014, che aveva chiuso a +4,9% e, con gennaio 2015, totalizza diciassette chiusure mensili consecutive in crescita - ha commentato Roberto Vavassori, presidente di Anfia - facendo sperare in un rialzo progressivamente significativo anche in termini di volumi, al momento ancora lontani dai livelli pre-crisi". Tutti e cinque i maggiori mercati presentano un segno positivo, trainati dalla Spagna (+27,5%), con il miglior risultato da gennaio 2010, e dall'Italia (+10,9%), dove un incremento mensile a doppia cifra non si vedeva da marzo 2010. "Occorre, comunque, ricordare che i volumi di questi due mercati risultano ancora inferiori di oltre il 45% rispetto a quelli del 2007", ha sottolineato Vavassori. Bene anche il Regno Unito (+6,7%), per cui si tratta del miglior gennaio dal 2007, la Francia (+6,2%) e la Germania (+2,6%). Questi cinque mercati immatricolano il 68,9% del mercato totale e mostrano un incremento mensile che supera del 7,7%, quello dell'intera area Ue 27+Efta, totalizzando quasi 51.000 unità in più rispetto a gennaio 2014. Anche l'area Ue 12 (i Paesi entrati nell'Unione a partire dal 2004) contribuiscono al rialzo complessivo, con immatricolazioni in aumento del 4,6% rispetto a gennaio 2014. "Riguardo all'Italia - ha concluso Vavassori - hanno dato un notevole contribuito alla performance di gennaio le vendite del comparto noleggio che, con quasi 27.600 nuove immatricolazioni, è in aumento del 54% rispetto a gennaio 2014 (mese già in crescita del 23%). Negli ultimi anni, volumi così importanti per il noleggio hanno riguardato, generalmente, i mesi tra marzo e giugno". L'Anfia segnala, infine, un ottimo inizio per le auto ad alimentazione alternativa che, complessivamente, registrano un incremento del 20% nel mese, mentre in termini di quota raggiungono il 15,8% del totale immatricolato, appena 0,3 punti percentuali in meno rispetto alla media dell'anno passato (16,1%).

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata