Auto, a maggio mercato europeo -5.9%: mai così male dal 1993

Milano, 18 giu. (LaPresse) - A maggio le vendite di auto in Europa sono calate del 5,9% arrivando a quota 1.042.742. Era dal 1993 che non si vendevano così poche auto a maggio. Nei primi 5 mesi del 2013 si sono vendute in tutto 5.070.840 nuove automobili, il 6,8% in meno rispetto al 2012. Le vendite in Spagna sono calate del 2,6%, in Germania del 9,9%, mentre in Francia la picchiata è arrivata al 10,4%. Peggio anche in Italia, dove si è perso l'8,0%. In contro tendenza solo la Gran Bretagna con una crescita del 9,3%.

FIAT PERDE L'11% IN EUROPA. Stando ai dati resi noti oggi dall'Acea, la Fiat a maggio in Europa ha venduto 73.758 vetture con un calo dell'11% ed una quota scesa dal 7,2% al 6,8%. Se le vetture griffate Fiat perdono solo il 6%, calano tutti in doppia cifra gli altri brand del gruppo: Alfa Romeo, Lancia/Chrysler e Jeep.

"FIAT: CALO INFLUENZATO DA STOP PRODUZIONI". Il gruppo Fiat spiega come il risultato sia "stato influenzato dalla mancanza di componenti Selmat, che continuano ad arrivare in misura insufficiente. Numerosissimi veicoli sono tuttora fermi sui piazzali, in attesa di completamento". Il brand Fiat "nei primi cinque mesi dell'anno registra quasi 264 mila vendite e la quota è del 5 per cento, in crescita di 0,2 punti percentuali rispetto allo stesso periodo dell'anno scorso" spiega il Lingotto. Panda conferma anche a maggio la leadership nel segmento A, con oltre 15 mila immatricolazioni e una quota di mercato di circa il 15 per cento. Al secondo posto la 500, le cui registrazioni in maggio crescono a quasi 15 mila unità, con una quota del 14,3 per cento in aumento di oltre 1 punto percentuale rispetto all'anno scorso. Nel mese 500L è leader nella sua categoria, con oltre 7 mila immatricolazioni e una quota di mercato del 18,8 per cento, in aumento di ben 5 punti percentuali rispetto al mese precedente.

Lancia/Chrysler a maggio ha immatricolato oltre 7.600 vetture per una quota dello 0,7 per cento. Nei primi cinque mesi dell'anno il marchio registra 34.600 vendite per una quota dello 0,7 per cento. In maggio le immatricolazioni di Alfa Romeo sono state quasi 6.900 per una quota dello 0,6 per cento, in recupero rispetto allo 0,5 per cento del mese precedente. Nel progressivo annuo le Alfa Romeo registrate sono oltre 30.200 per una quota pari allo 0,6 per cento. Il marchio Jeep ottiene una quota dello 0,1 per cento a maggio (con 1.600 immatricolazioni) e dello 0,2 per cento nel progressivo annuo (stabile rispetto al 2012) con oltre 9 mila registrazioni. In maggio i marchi di lusso e sportivi Ferrari e Maserati hanno immatricolato complessivamente 440 vetture.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata