Auto, a maggio immatricolazioni in Europa +4,3%, Fiat -2,9%

Milano, 17 giu. (LaPresse) - Cresce il mercato dell'auto in Europa, dove (Paesi Ue più Efta) a maggio sono state vendute oltre un milione e 130mila auto, in crescita del 4,3% rispetto allo stesso mese del 2013. Lo rende noto l'associazione dei costruttori europei, l'Acea. Nei primi cinque mesi dell'anno, rispetto allo stesso periodo dell'anno precedente, le immatricolazioni sono cresciute del 5,8%.

In controtendenza il gruppo Fiat, che a maggio ha visto scendere la sua quota al 6,3%, dal 6,8% dello stesso mese del 2013. In totale sono state vendute poco meno di 72mila auto contro le quasi 74mila di maggio 2013, con un calo del 2,9%. Nei primi cinque mesi del 2014, però si assiste a un progresso: sono state 345mila le auto vendute rispetto alle poco meno di 341mila del 2013 con una crescita dell'1,4%.

In una nota a commento dei dati, il Lingotto segnala però che le vendite di Fca "sono aumentate in Germania (+14,5 per cento in un mercato cresciuto del 5,2 per cento), nel Regno Unito (+10,7 per cento a fronte di un incremento del mercato del 7,7 per cento) e soprattutto in Spagna dove in un mercato che ha registrato una crescita delle vendite del 16,9 per cento, Fiat Chrysler Automobiles ha aumentato le immatricolazioni del 55,5 per cento".

55MILA AUTO IMMATRICOLATE COL MARCHIO FIAT: -4,5%. Sono state quasi 55mila a maggio le immatricolazioni in Europa del marchio Fiat, il 4,5 per cento in meno nel confronto con lo stesso mese del 2013. La quota è stata del 4,8 per cento, era del 5,3 per cento un anno fa. Nel mese, il marchio è cresciuto in Germania (+9,9 per cento), nel Regno Unito (+9,5 per cento) e in Spagna (+69,1 per cento). Nel progressivo annuo Fiat ha immatricolato più di 267mila auto, l'1,1 per cento in più nel confronto con lo stesso periodo dell'anno scorso, ottenendo una quota del 4,8 per cento: nel 2013 era stata del 5 per cento.

Vanno citati - sottolinea ancora la Fiat - i risultati ottenuti da 500 e Panda, ancora una volta al vertice delle vendite nel segmento A, che insieme registrano il miglior risultato da inizio anno con una quota del 31 per cento in Europa. In maggio Panda conferma la seconda posizione del segmento con oltre 14 mila registrazioni, con un buon risultato in particolare in Italia dove raggiunge una quota del 42,6 per cento, 1,4 punti percentuali in più rispetto allo scorso anno. Tutti i modelli della famiglia 500 in maggio aumentano volumi e quota rispetto allo stesso mese del 2013. Le immatricolazioni della 500 sono state in maggio quasi 16 mila (il 6,2 per cento in più rispetto a un anno fa) per una quota del 16,3 per cento.

Nell'anno quasi 79mila le registrazioni (+13,4 per cento) e quota al 15,4 per cento. Ottime anche le performance della 500L, ancora una volta la vettura più venduta del suo segmento: in maggio con 9.600 immatricolazioni ha aumentato le vendite del 34,9 per cento ottenendo una quota nel segmento del 23,8 per cento, nel progressivo annuo le registrazioni sono state oltre 46mila, il 52,1 per cento in più rispetto al 2013, per una quota del 22,9 per cento. Con questo risultato 500L conferma la sua continua crescita, da ben 23 mesi consecutivi.

7.55 LANCIA/CRYSLER: -2,3%. Lancia/Chrysler in maggio ha immatricolato 7.500 vetture, il 2,3 per cento in meno rispetto all'anno scorso, e ha ottenuto una quota dello 0,7 per cento, la stessa di un anno fa. Nel mese decisamente positivi i risultati ottenuti in Francia, dove il marchio ha incrementato le vendite del 137 per cento registrando una quota dello 0,6 per cento, in crescita di 0,4 punti percentuali Nel progressivo annuo sono state 34 mila le Lancia immatricolate, l'1,9 per cento in meno rispetto a un anno fa, per una quota allo 0,6 per cento, in calo di 0,1 punti percentuali. Continua l'apprezzamento del pubblico europeo per la Ypsilon che a maggio ha aumentato del 7 per cento i volumi di vendita rispetto allo stesso mese del 2014 e nel progressivo annuo la crescita è stata del 10,8 per cento.

5.600 ALFA ROMEO: -19,2%. In maggio le immatricolazioni di Alfa Romeo sono state quasi 5.600 (il 19,2 per cento in meno rispetto all'anno scorso) per una quota dello 0,5 per cento, era lo 0,6 per cento un anno fa. Nel mese va segnalato l'aumento di vendite rispetto all'anno scorso in Germania (+20,3 per cento), nel Regno Unito (+5,6 per cento) e in Spagna (+13,1 per cento). Nei primi cinque mesi del 2014 le Alfa Romeo registrate sono state 27 mila, con un calo del 10,7 per cento rispetto all'anno scorso, e una quota dello 0,5 per cento, -0,1 punti percentuali rispetto allo stesso periodo del 2013.

CRESCONO DEL 40% LE IMMATRICOLAZIONI DELLA MITO. Tra i modelli continua il trend positivo di MiTo che registra in Italia il nono mese consecutivo di crescita (del 40 per cento rispetto a maggio 2013) confermandosi leader nel segmento delle piccole compatte 3 porte. In Germania, la Giulietta aumenta le vendite del 35 per cento rispetto a maggio del 2013.

JEEP RADDOPPIA LE VENDITE. Fortemente positivo il risultato ottenuto dal marchio Jeep in maggio. Nel mese del record di vendite a livello mondiale (con oltre 100mila immatricolazioni globali) il marchio in Europa a maggio raddoppia le vendite dell'anno scorso, con 3.200 registrazioni. Segnali positivi da tutti i principali mercati: +70,5 per cento in Italia, +79 per cento in Germania, +134,7 per cento in Francia, +230,6 nel Regno Unito e +17 per cento in Spagna. Nel progressivo annuo sono state più di 13.200 le Jeep immatricolate, il 39,5 per cento in più nel confronto con lo stesso periodo del 2013. La Grand Cherokee si è confermata ancora una volta tra le auto più vendute del suo segmento. L'ammiraglia di casa Jeep in maggio ha aumentato le registrazioni del 167 per cento rispetto allo stesso mese del 2013, e nel progressivo annuo le vendite sono cresciute del 73,6 per cento.

FERRARI E MASERATI. I marchi di lusso e sportivi Ferrari e Maserati hanno immatricolato complessivamente 771 vetture in maggio e 3.749 nel progressivo.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata