Astaldi: parte l'autostrada Gebze-Izmir in Turchia, prima fase vale oltre 2,8 miliardi di dollari
(Finanza.com) Astaldi ha firmato il contratto di finanziamento per l'avvio della prima fase della concessione per la realizzazione e successiva gestione dell'Autostrada Gebze-Izmir in Turchia. L'iniziativa, recita una nota diramata dal gruppo, comporta un investimento pari a 6,5 miliardi di dollari, di cui 2,8 miliardi riferiti a questa prima fase finanziata. Il progetto prevede la realizzazione con la formula del BOT (Build, Operate, Transfer) di una nuova tratta autostradale e relativi collegamenti, per un totale di 421 chilometri, da completare in sette anni. L'opera sarà realizzata in lotti funzionali separati e prevede anche la realizzazione di un ponte sulla Baia di Izmit, che si caratterizzerà in quanto ponte sospeso tra i più lunghi al mondo. La nuova autostrada garantirà il collegamento tra Gebze (vicino Istanbul) e la Città di Izmir (sulla costa egea), dimezzando i tempi di percorrenza attuali in auto, oggi superiori alle otto ore. Il lotto funzionale oggetto del finanziamento si riferisce ai primi 53 chilometri dell'opera, comprensivi del ponte e da realizzare in tre anni. Il valore dell'Epc Contract è pari a 2,3 miliardi di dollari e le opere saranno eseguite dalla Astaldi in raggruppamento con altre cinque imprese turche, in quota paritetica a quella posseduta nella società concessionaria dell'iniziativa (Astaldi al 18,6%). La concessione ha una durata di 22 anni e 4 mesi, con ricavi da pedaggi per complessivi 24 miliardi di dollari ­ di cui 11 miliardi, ovvero 570 milioni di dollari all'anno, riferiti alla prima fase finanziata, che verrà messa in gestione a valle della sua realizzazione.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata