Assoreti: Patrimonio clienti a settembre 329,3 miliardi, +7,3% annuo

Roma, 11 nov. (LaPresse) - A fine settembre, la valorizzazione complessiva dei prodotti finanziari e dei servizi di investimento distribuiti dalle reti di promotori finanziari è pari a 329,3 miliardi di euro, in calo del 3,6% rispetto ai 341,5 miliardi a giugno 2015, ma in crescita del 7,3% sui 306,8 miliardi del settembre precedente. Lo rileva Assoreti.

La riduzione delle masse rispetto al trimestre precedente, segnala l'associazione delle società per la consulenza agli investimenti, è attribuibile principalmente alla contrazione dei mercati finanziari nel periodo, ed in parte alla differente composizione del campione nei due mesi a confronto: a campione costante, la flessione rispetto a giugno sarebbe infatti pari al 2,8%. Il patrimonio complessivo dei prodotti del risparmio gestito, sempre fine settembre, si attesta sui 254,2 miliardi di euro, con un -4,3% su giugno 2015 e un +8,4% su settembre 2014. La valorizzazione delle posizioni in regime amministrato, invece, e` pari a 75,1 miliardi di euro: -1,1% su giugno 2015, +4,1% su settembre 2014.

Il patrimonio degli oicr sottoscritti direttamente ammonta a 136,0 miliardi di euro (-5,7% su giugno), mentre i prodotti assicurativi e previdenziali, con 94,1 miliardi di euro, segnano una flessione rispetto al dato rilevato al termine del trimestre precedente del 2,2% e una presenza nel portafoglio dei clienti delle reti che sale al 28,6%. Le gestioni patrimoniali individuali si attestano sui 24,1 miliardi di euro, con una riduzione rispetto a giugno del 3,9% e un'incidenza sul portafoglio complessivo stabile al 7,3%. A fine mese, scrive ancora Assoreti, il contributo complessivo delle reti al patrimonio investito in oicr aperti, attraverso la distribuzione diretta e indiretta di quote, è pari a 219,4 miliardi di euro, con un'incidenza del 28,6% sul patrimonio totale investito in fondi.

Nel comparto del risparmio amministrato, il portafoglio titoli ammonta a 35,3 miliardi di euro, in flessione sia su base trimestrale (-3,1%) che annua (-5,0%), mentre la liquidità raggiunge i 39,9 miliardi di euro.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata