Aspi, Atlantia: Vendita 88% rivolta a Cdp e investitori istituzionali

Roma, 24 set. (LaPresse) - "Nel corso della riunione odierna, il Consiglio di Amministrazione ha deliberato, in linea con quanto deciso in data 4 agosto di avviare parallelamente allo Spin-off (come di seguito definito) un processo competitivo, gestito da advisor finanziari indipendenti, per la vendita dell'intera quota dell'88,06% detenuta in Aspi. Tale processo è rivolto sia a CDP che ad altri investitori istituzionali". Così in una nota Atlantia.

La cessione "sarà sottoposta alle condizioni sospensive descritte di seguito. I potenziali acquirenti saranno tenuti ad acquistare anche il restante 12% circa del capitale sociale di ASPI in caso di esercizio del diritto di co-vendita di cui all'art. 17 dello statuto di Aspi da parte degli azionisti di minoranza", si aggiunge.

Qualora, in qualsiasi momento antecedente alla data di efficacia dell'operazione di scissione di seguito descritta, e dunque anche in un momento successivo all'approvazione del progetto di scissione da parte dell'assemblea, Atlantia riceva "un'offerta da parte di uno o più soggetti che intendano acquistare la Partecipazione, il Consiglio di Amministrazione di Atlantia, ove valuti che l'offerta corrisponda all'interesse sociale, provvederà a convocare nuovamente l'Assemblea dei soci per sottoporre alla medesima la revoca della delibera di scissione già assunta".

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata