ArcelorMittal: Nostra attività esposta senza protezione legale

Milano, 1 feb. (LaPresse) - "Eliminata la protezione legale, l'attività dell'affittuario è costantemente e inevitabilmente esposta a contestazioni che possono giustificare l'imposizione di quegli stessi vincoli (in primis, i sequestri penali causati da problemi ambientali) al cui venir meno è condizionata l'obbligazione di acquisto". Così in una nota gli avvocati di ArcelorMittal nella replica di difesa presentata al Tribunale di Milano. "L'eliminazione della protezione legale, dunque, rende impossibile il verificarsi delle condizioni previste dall'art. 26.1 a cui è subordinato quel trasferimento dei Rami d'Azienda che (come prospettato dalle ricorrenti) è il fulcro dell'intera operazione", spiegano i legali.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata