Apple riduce il compenso al ceo Cook: scende a 8,75 milioni
Il dirigente ha comunque ricevuto lo scorso agosto anche 1,26 milioni di azioni precedentemente vincolate

Apple ha tagliato il compenso del ceo Tim Cook, in seguito al mancato raggiungimento degli obiettivi che la società si era posta in termini di profitti e ricavi. Il numero uno dell'azienda di Cupertino ha incassato nel 2016 circa 1,5 milioni di dollari in meno rispetto all'anno precedente, portando a casa 8,75 milioni di dollari, rispetto ai 10,28 milioni del 2015. Anche la paga del cfo Luca Maestri è scesa, di circa il 10%, a quota 22,8 milioni di dollari. Cook ha comunque ricevuto lo scorso agosto anche 1,26 milioni di azioni Apple precedentemente vincolate, valutate allora intorno ai 135 milioni di dollari, per essere rimasto in carica come ceo per cinque anni.

 Apple ha realizzato nel 2016 vendite annuali per 215,6 miliardi di dollari, cifra più bassa del 3,7% rispetto al target fissato. Sotto agli obiettivi di uno 0,5% anche il risultato operativo, che è stato di 60 miliardi di dollari. Questo ha fatto sì che i dirigenti incassassero solo l'89,5% dei bonus in denaro previsti.
 

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata