Antitrust: Oltre 1 milione di multa a 4 produttori patatine fritte

Roma, 17 feb. (LaPresse) - Messaggi pubblicitari ingannevoli e informazioni scorrette. Sulla base di diverse denunce di privati e dell'Unione nazionale consumatori, l'Antitrust ha sanzionato con oltre un milione di euro quattro grandi aziende del settore alimentare, produttrici di patatine fritte in busta. Rispettivamente, riferisce l'Authority in una nota, sono stati irrogati 350.000 euro di sanzione al gruppo 'San Carlo', 300.000 ad 'Amica chips', 250.000 a 'Pata' e 150.000 a 'Ica Foods'. L'Antitrust riferisce che attraverso diciture e immagini suggestive, venivano attribuiti a taluni prodotti specifiche caratteristiche nutrizionali o salutistiche non corrette oppure si fornivano informazioni, in merito alla composizione e agli ingredienti o alle modalità di trasformazione o cottura, attribuendo ai prodotti anche "vanti di artigianalità" nonostante la loro natura industriale. Tutte e quattro le imprese sanzionate dall'Autorità garante della Concorrenza e del Mercato dichiaravano un ridotto contenuto di grassi nelle loro confezioni. Ma le modalità rappresentative prescelte, evidenzia l'Agcm, non sono risultate aderenti alle prescrizioni Ue in materia, in quanto la percentuale di riduzione vantata era inferiore a quella consentita oppure priva o non adeguatamente accostata - nello stesso spazio visivo e con la medesima evidenza grafica - allo specifico termine di raffronto utilizzato quale versione base dello stesso prodotto.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata