Angeletti (Uil): Ordinanza Roma non lede diritto manifestare

Roma, 18 ott. (LaPresse) - "Il diritto a manifestare non è leso dalla regolamentazione delle sue modalità. Le regole sono necessarie a conciliarlo con il diritto al lavoro e alla mobilità di altri milioni di cittadini". E' quanto afferma in una nota il segretario generale della Uil, Luigi Angeletti, in merito all'ordinanza del sindaco di Roma, Gianni Alemanno. "I cortei, talvolta - prosegue il leader sindacale - possono generare problemi di ordine pubblico ma, spesso, costituiscono un forte disagio per gli abitanti di Roma causando anche contraccolpi economici e occupazionali a una realtà che vive di turismo". Secondo Angeletti, "le manifestazioni possono e devono svolgersi in determinate piazze della città: lo sciopero nazionale del 28 ottobre, ad esempio, dichiarato dalla Uil nel pubblico impiego, vedrà confluire i lavoratori direttamente in piazza Santi Apostoli".

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata