Alitalia, Ugl fima contratto nazionale lavoro del trasporto aereo

Roma, 18 lug. (LaPresse) - Ugl ha firmato il contratto nazionale di lavoro del trasporto aereo. In tal modo, dopo la firma della Filt-Cgil e della Fit-Cisl, le adesioni sindacali al nuovo contratto salgono a oltre 65%. "Ugl - si legge in una nota del sindacato - ha incontrato Alitalia alla presenza del ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti Maurizio Lupi illustrando alcune specifiche richieste tese a garantire che i lavoratori in mobilità, in forza degli accordi risalenti nel 2008 relativamente agli esuberi Alitalia, che prestano la propria attività a tempo determinato presso società del gruppo Alitalia, abbiano priorità nelle assunzioni in caso di fabbisogno di organico e possano comunque essere inseriti nel registro Enac volte a favorire la ricollocazione del personale" Il sindacato ha chiesto anche una "priorità in caso di nuove assunzioni per i piloti che hanno accettato di recarsi a lavorare in Etihad presso Abu Dabi e che, a fronte delle convenute misure straordinarie di contenimento del costo del lavoro in caso di specifiche esigenze di bisogno, l'azienda si attiverà con gli istituti di credito per facilitare l'eventuale riconoscimento di credito e la fruizione di anticipazioni agevolate di cassa".

"L'azienda, in presenza del ministro, ha dato la sua disponibilità a individuare soluzioni. A fronte delle garanzie avute dall'azienda, Ugl ha sottoscritto l'accordo. Ugl - conclude la nota - ringrazia il Ministro per aver compreso le richieste di merito che erano rimaste a oggi non risolte nelle trattative".

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata