Alitalia, Ue: Anche controllo compagnia dovrà rimanere europeo

Milano, 3 giu. (LaPresse/Finanza.com) - Helen Kearns, portavoce del commissario ai trasporti europeo, Siim Kallas, mette in evidenza come l'Unione Europea chieda che non solo la maggioranza delle azioni di una compagnia aerea con licenza per operare con voli interni nel nostro continente sia europea, ma che lo sia anche il controllo. "La compagnia aerea non deve essere avere la maggioranza dei suoi interessi nell'Unione, ma il controllo deve rimanere in mani europee. In caso contrario, le norme in materia di proprietà dell'Ue e di controllo di cui al regolamento 1008/2008 sarebbero state violate dall'Italia", spiega la Kearns. Se l'accordo andrà in porto, Etihad avrà il 49% di Alitalia, e ciò andrebbe bene, ma sarebbe anche il primo socio con il controllo della società. "Ai sensi del regolamento 1008/2008, spetta alle autorità italiane che hanno concesso la licenza, effettuare una valutazione e garantire che il controllo rimanga europeo - spiega ancora Kearns - tuttavia, la Commissione può, se necessario, come ha fatto in altri casi, richiedere la relativa documentazione per assicurarsi che il diritto comunitario sia stato rispettato".

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata