Alitalia, sindacati: Azienda conferma manovra da 500 mln

Roma, 9 ott. (LaPresse) - "Del Torchio ha confermato l'intenzione di Alitalia di un aumento di capitale di 300 milioni: 150 dovrebbe essere la parte pubblica e 150 dei soci. La parte di Air France, che detiene il 25%, sarebbe 75 milioni. Se AirFrance non lo fa devono intervenire le banche e le sue quote scenderebbero". È quanto ha riferito Claudio Tarlazzi, segretario generale Uiltrasporti, al termine della riunione dei sindacati del settore trasporti con Alitalia. "È anche prevista - ha aggiunto - l'apertura di una linea di credito delle banche per 200 milioni". "Domani - ha aggiunto Tarlazzi - ci sarà l'incontro con Enac". "Quanto al Consiglio di amministrazione Alitalia - ha spiegato il segretario generale Uiltrasport - potrebbe rimanere aperto fino a venerdì, quando dovrà essere deciso aumento capitale. Il ruolo del Governo - ha ribadito - è fondamentale, costituisce un elemento di garanzia per i soci che ci devono mettere altri soldi". Franco Nasso, segretario generale Filt Cigl, al termine della riunione ha spiegato che "ll Governo è di fronte a un bivio: o assicura la continuità aziendale entro pochi giorni decidendo quale soggetto pubblico fare entrare o accetta il fallimento pilotato da Parigi per portare Alitalia nelle mani da AirFrance".

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata