Alitalia, pressing governativo per salvare la compagnia
Contatti tra il premier Gentiloni e le grandi banche

Il governo va in pressing su Etihad per il salvataggio di Alitalia. Stando a quanto ricostruisce Il Messaggero, ieri ci sarebbe stata una girandola di incontri e colloqui con tutti i protagonisti dell'operazione, compresi ovviamente i top manager delle grandi banche, contattati anche dal presidente del Consiglio, Paolo Gentiloni. Per uscire dall'impasse, serve una manovra complessiva da almeno 650 milioni. Gli esuberi stimati, tra tagli veri e propri, esternalizzazioni, mancati rinnovi dei contratti a termine, potrebbero arrivare a quota 1200, 600 solo tra il personale di terra. In bilico c'è poi James Hogan, il capo di Etihad, accusato dalle banche azioniste di aver varato una politica tariffaria poco aggressiva e di non aver capito per tempo l'evoluzione del mercato. Con Lufthansa che resta silenziosamente alla finestra.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata