Alitalia, ore decisive. Lupi dopo vertice governo-sindacati: Tutto bene

Milano, 30 lug. (LaPresse) - "Tutto bene". Lo ha detto il ministro dei Trasporti e delle Infrastrutture, Maurizio Lupi, all'uscita dal vertice su Alitalia a Palazzo Chigi.

ORE DECISIVE PER ALITALIA. Stando a quanto riporta 'il Messaggero' Etihad ha lanciato il suo ultimatum in una lettera a Gabriele Del Torchio. L'a.d. James Hogan ha ricordato agli italiani che il termine è quello del 31 luglio, cioè domani, per la firma del contratto. Tempo quasi scaduto ma ci sono ancora nodi aperti, come il negoziato Poste-banche e quello con i sindacati. La società pubblica fa un altro piccolo sforzo: investire 65 milioni nella Midco, newco cuscinetto tra la vecchia Alitalia (Old Az) e la nuova (New Az) dove entrerà Etihad. La somma è a metà strada tra i 50 che voleva mettere Poste e i 73 richiesti da Intesa Sanpaolo, Unicredit, Atlantia per coprire l'equity commttment da 250 milioni, di cui almeno 200 da girare a New Az al fine di ripristinare la cassa entro fine anno. Unicredit, entrata in Cai a ottobre scorso, assieme alla società pubblica, ha accettato la nascita della Midco che mette su un piano privilegiato Poste, ma non acconsente che partecipi con meno soldi, alla copertura della liquidità da girare a New Az. Per le banche, Poste deve alzare la somma a 73 milioni per par condicio. La lettera di Etihad, però, mette fretta. Resta aperto il nodo sulla rappresentanza sindacale. Il governo al momento non interviene, lascia che sia Alitalia a discutere.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata