Acri: Nel 2019 boom proventi Fondazioni +140,4% a 2,6 mld ma erogazioni -11,1%

Milano, 22 set. (LaPresse) - Le 86 fondazioni di origine bancaria italiane, riunite nell'Acri, a fine 2019 presentano un patrimonio contabile pari a 40,3 miliardi di euro, in aumento rispetto ai 39,6 miliardi dell'esercizio precedente (+1,6%). E' quanto emerge dal Rapporto annuale dell'Acri, che presenta i dati aggregati dei bilancio 2019 delle Fondazioni. Dal rapporto emerge un significativo aumento dei proventi complessivi, che si attestano a 2,601 miliardi di euro, contro gli 1,082 miliardi del 2018 (+140,4%) e un conseguente più che proporzionale aumento dell'avanzo di esercizio, che passa da 575 milioni di euro del 2018 a 1,909 miliardi del 2019 (+232%), considerata la quasi stabilità degli oneri complessivi, pari a 261 milioni di euro (+4,6%).

Significativo incremento degli oneri fiscali che, considerando anche le ritenute sui proventi finanziari, non rilevati in bilancio, passano dai 323 milioni di euro del 2018 ai 510 milioni di euro del 2019. Nonostante il forte incremento dell'avanzo d'esercizio 2019, segnala l'Acri, si registra una diminuzione delle erogazioni, essendo queste oramai in prevalenza effettuate sulla base dell'avanzo dell'esercizio precedente. Le erogazioni passano, infatti, dai 1.025 milioni di euro del 2018 a 911 milioni di euro del 2019 (-11,1%); attestandosi su un dato sostanzialmente in linea con la media degli ultimi anni.

(Segue)

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata