Accordo Ap-LaPresse, Boccia: "Intesa determinante per l'editoria italiana"

Intervenuto ai microfoni di LaPresse, nel corso della cena di gala organizzata a Milano dall'azienda per celebrare i suoi 25 anni e l'accordo con AP, Vincenzo Boccia ha dichiarato: "Quest'intesa è determinante per il futuro dell'editoria italiana. Sappiamo che i fattori di produzione sono 4: capitale, lavoro, conoscenza e informazione. E sull'informazione si gioca una partita importante per il futuro delle democrazie". Il presidente di Confindustria ha poi parlato di flat tax: "Se è giusto aumentare il debito pubblico per introdurla? Assolutamente no". E sull'Iva: "Sarebbe auspicabile che il livello di tassazione non aumenti".