Avviata contestualmente azioni di risarcimento danni nei confronti dei giornalisti e dell’editore.

Helbiz, gruppo specializzato nella micro mobilità e quotato al Nasdaq, comunica che in seguito agli articoli pubblicati sul quotidiano ‘Il Domani’ il 23 e 24 agosto scorsi e alla conseguente attività social/digital in essere, i legali della società hanno proceduto a querelare la testata, avviando contestualmente azioni di risarcimento danni nei confronti dei giornalisti e dell’editore.

È stato altresì chiesto al ‘Il Domani’ di pubblicare integralmente nella giornata del 25 agosto, con spazio non inferiore agli articoli del 23 agosto, le lettere di rettifica ricevuta da Helbiz, ai sensi della legge sulla stampa n. 47 del 1948.

Gli articoli pubblicati risultano gravemente diffamatori – fa sapere Helbiz in una nota – poiché suggeriscono, in maniera del tutto gratuita e non veritiera, un’ipotetica vicinanza tra Salvatore Palella ed Helbiz a realtà totalmente estranee agli stessi. Helbiz – si legge ancora – non intende legittimare il tono complessivamente offensivo e diffamatorio degli articoli, né soprassedere alle ulteriori forzature, allusioni e falsità”.

“Nel complessivo tono allusivo degli articoli, viene volutamente omesso che nel primo dei due procedimenti ricordati, ‘Witamine’, Salvatore Palella non è mai stato indagato – fa sapere Helbiz con un comunicato – . Nell’altro procedimento citato dai giornalisti, ‘Acireale Calcio’, Salvatore Palella è stato vittima, secondo l’autorità giudiziaria, di tentata estorsione posta in essere a suo danno. La rappresentazione dei fatti fornita dai giornalisti è quindi completamente falsa rispetto ai fatti così come accaduti e accertati” dalla magistratura.

È vergognoso che il quotidiano ‘Il Domani’, nei citati articoli, ometta di ricordare come Salvatore Palella sia stato vittima, e faccia costantemente riferimento ad allusioni senza approfondire in alcun modo i temi trattati e traendo conclusioni ingannevoli verso i lettori – continua la nota – . La società comunica altresì che non verrà tollerato in alcun modo nessun tipo di accostamento di Salvatore Palella e di Helbiz a realtà totalmente estranee agli stessi e che verrà perseguito ogni tentativo relativo a tali accostamenti”.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata