Un 32% di italiani non è interessato agli sconti mentre il 33% approfitterà delle offerte

Più di un italiano su quattro quest’anno rinuncerà a fare acquisti nel Black Friday a causa di un peggioramento della propria situazione finanziaria dovuto al Covid: circa il 28%. È quanto emerge da un sondaggio lanciato dalla Coldiretti sul suo sito per analizzare gli effetti della pandemia sul tradizionale appuntamento dedicato allo shopping in vista del Natale, con promozioni e iniziative vantaggiose previste nei negozi, nei mercati e su internet. Anche se l’emergenza sanitaria ha avuto effetti sulle possibilità di spesa di molte famiglie che negli anni scorsi avevano approfittato del weekend di sconti, secondo la Coldiretti il 7% non farà regali a Natale, mentre un 32% non è interessato alle offerte del Black Friday.

Dal sondaggio emerge comunque che il 33% degli italiani approfitterà delle offerte, divisi quasi a metà con un 18% che farà acquisti prevalentemente nei negozi tradizionali e un 15% che, invece, si affiderà alla spesa online. Questo anche a causa delle limitazioni agli spostamenti e alle aperture degli esercizi commerciali imposte dalle misure anti pandemia, soprattutto nelle regioni rosse e arancioni. Complessivamente, secondo Coldiretti, il giro di affari quest’anno in Italia si attesterà sui 2 miliardi, tra l’aumento delle vendite online e il calo di quelle nei negozi tradizionali. Un importo rilevante ma ancora lontano da quello dei consumatori statunitensi che, secondo le stime della National Retail Federation citate da Coldiretti, per la stagione delle feste che prende tradizionalmente il via con il Black Friday, spenderanno tra i 755 e i 766 miliardi di dollari, con un aumento tra il 3,6% e il 5,2% rispetto all’anno scorso, nonostante le difficoltà legate all’emergenza sanitaria, secondo le stime della National Retail Federation.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata