Milano, 28 feb. (LaPresse) – Alitalia ha intrapreso per l'emergenza coronavirus interventi su 38 rotte nazionali e internazionali e tutti "sono riconducibili alla minore domanda, dovuta anche all’accresciuto numero di restrizioni ai voli e ai passeggeri provenienti dall’Italia". Così la compagnia aerea in una nota in merito alle misure di razionalizzazione dei voli per effetto del coronavirus. Alitalia ha proceduto a cancellare i collegamenti con un grande numero di posti non occupati per l’effetto che il virus ha determinato nei comportamenti di viaggio dei passeggeri. Ad esempio, rispetto a una media del 34% di posti inutilizzati, attualmente sulla direttrice Genova-Roma i voli registrano una mancata occupazione dei posti pari al 62%. Nonostante la riduzione del numero delle frequenze, con 8 voli al giorno, Alitalia garantisce ai passeggeri in partenza da Genova la possibilità di andare e tornare in giornata a Roma e, attraverso l’hub di Fiumicino, di proseguire verso le altre destinazioni nazionali, internazionali e intercontinentali.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata