La low cost irlandese modifica le condizioni del bagaglio a mano. Quello grande resta gratuito ma non si può portare in cabina, a meno che non si acquisti l'imbarco prioritario

Il giorno fatidico è arrivato: dal 15 gennaio Ryanair mette in stiva tutti i trolley. L'annuncio è stato dato per tempo, ma da questo lunedì le nuove regole entrano in vigore.

Restano gratuiti i due bagagli a mano, ma solo il più piccolo potra essere portato in cabina. Quello più grande, tipo trolley, verrà imbarcato in stiva gratuitamente. Chi non volesse però rinunciare al trolley in cabina puà acquistare l'imbarco prioritario: 5 euro se preso contestualmente alla prenotazione, successivamente 6 euro. 

L'intervista al presidente dell'Unione Nazionale Consumatori: "Se pago l'imbarco prioritario poi il bagaglio viene con me cascasse il mondo"

"In questo modo – ha spiegato John F. Alborante, sales & Marketing Manager Italia di Ryanair – si potranno rendere più veloci le procedure d’imbarco ed eliminare eventuali ritardi. Inoltre la nuova policy bagagli offre ai nostri clienti tariffe più basse per il bagaglio registrato, aumentandone del 33% il peso consentito".

Una mossa che reintra nella strategia di voler incoraggiare un maggior numero di clienti ad acquistare il bagaglio registrato e ridurre il volume di quelli a mano e che va ad aggiungersi al ribasso dei prezzi per i bagagli in stiva introdotta dall'azienda: da 35 a 25 euro per una valagia da 20kg, 5 in più rispetto al passato.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata