Secondo alcuni delegati sarebbe per le pressioni degli Stati Uniti

Baden Baden (Germania), 18 mar. (LaPresse/Reuters) РI ministri delle Finanze e i banchieri centrali del G20 hanno interrotto la tradizione decennale di inserire nel comunicato finale del vertice un riferimento esplicito di rifiuto del protezionismo e un'altrettanto esplicita approvazione dei liberi scambi commerciali. I leader finanziali non sono stati in grado di trovare un compromesso, come emerge dal comunicato che comprende solo un riferimento alla necessità di rafforzare il contributo del commercio all'economia. Parlando a margine del vertice, alcuni delegati hanno spiegato che gli Stati Uniti della nuova amministrazione Trump stanno rifiutando il compromesso su alcune questioni chiave. I leader finanziari del G20 hanno tuttavia riaffermato il proprio impegno per evitare guerre valutarie attraverso svalutazioni competitive.

Fonte Reuters – Traduzione LaPresse
 

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata