Milano, 21 dic. (LaPresse) – “Pensiamo sia possibile essere ottimisti sul futuro dell’editoria e di Rcs in particolare”. Lo ha dichiarato Maurizio Costa, presidente di Rcs, aprendo la presentazione del nuovo piano industriale, nato da una “discussione profonda all’interno del board” che ha visto tutti i membri votare a favore della proposta. Costa ha sottolineato come il caldo dei ricavi dato dalla crisi economica e la non sostenibilità dei business legati alla digitalizzazione siano fenomeni “in assestamento”. “Dobbiamo essere rapidi, concentrati e consapevoli della nostra forza”, ha sottolineato Costa.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata