Frosinone, 20 ago. (LaPresse) – E’ stato inaugurato due giorni fa, alla periferia di Frosinone, il club ‘Fedelissimi’, uno dei sei riconosciuti dalla società calcistica. Al momento ci sono 170 iscritti, una settantina dei quali donne: “Ci hanno convinto loro a riaprire il club che era stato chiuso quando la squadra era finita in serie C”, spiega il presidente Marcello Nanogitis, ex calciatore, da sempre tifoso e abbonato del Frosinone.

“Abbiamo allestito un proiettore per far vedere le partite a chi non è riuscito ad abbonarsi al Matusa – dice Nanogitis – e poi stiamo già organizzando le trasferte a cominciare dalla seconda di campionato che sarà a Bergamo, contro l’Atalanta“. La società ha venduto 6.400 abbonamenti a fronte dei soli 9000 posti disponibili al Matusa e tutte le tessere disponibili sono finite in meno di due giorni, tra il 13 e il 14 agosto. Ai sei club ufficiali se ne aggiungono altri, una decina fa sapere la società, nati nelle settimane successive alla promozione in serie A dei giallazzurri.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata