Bruxelles (Belgio), 7 lug. (LaPresse) – “L’opzione su cui di sta ragionando è quella di un programma a medio termine che affronti le questioni delle riforme e della crescita sostenibile” e non quella di un prestito ponte. Lo ha detto il ministro dell’Economia, Pier Carlo Padoan, lasciando la riunione dell’Eurogruppo.

“Siamo ancora in attesa – ha spiegato – che le autorità greche presentino una richiesta formale” di sostegno all’Esm”. “Abbiamo discusso – ha aggiunto – sulla opportunità che questa richiesta riguardasse un programma a medio termine. Abbiamo suggerito che sarebbe molto importante, ai fini della credibilità della richiesta greca, che ci fosse una precisa definizione delle azioni di priorità da parte delle autorità greche. Meglio ancora che nelle prossime ore il Parlamento greco potesse già adottare delle riforme”. “Non appena arriverà la richiesta formale ci sarà una procedura molto rapida di valutazione da parte delle istituzioni e poi da parte dell’Eurogruppo. Quindi ci rivedremo molto prestito”, ha concluso.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata