Milano, 17 apr. (LaPresse) – Nonostante gli interventi critici dei rappresentanti dei fondi d’investimento, l’assemblea di Parmalat ha deciso di approvare le modifiche statutarie proposte dai francesi di Lactalis, che attraverso Sofil detengono l’84,4% del gruppo agroalimentare di Collecchio. In particolare, l’assemblea ha approvato le modifiche propose da Sofil con l’84,04%. I voti contrari sono stati pari al 5,39% del capitale sociale e nessun azionista presente in assemblea si è astenuto. Il punto più controverso era quello che prevedeva la riduzione del numero dei consiglieri di amministrazione, che passeranno dagli 11 attuali a 7 o 8. I consiglieri indipendenti passeranno così da 2 a uno solo.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata