Roma, 4 ott. (LaPresse) – Il cda di Finmeccanica dà il via libera alla proposta di Cassa depositi e prestiti per l’acquisizione dell’85% di Ansaldo Energia. Il 15% di Ansaldo Energia rimarrà in capo a Finmeccanica fino al 2017, quando un’opzione permetterà a Cdp di rilevare anche la quota residua. L’operazione avviene ad un prezzo suddiviso in una quota fissa più una parte variabile costruita sulla base della realizzazione dei piani aziendali del prossimo triennio.

Il cda, spiega in una nota la Fim Cisl, non ha assunto alcuna decisione invece sul settore trasporti (AnsaldoBreda e Ansaldo Sts) su cui Finmeccanica e Cdp hanno siglato un ‘memorandum understanding’ che impegna i due soggetti a valutare insieme eventuali operazioni per il riassetto e il rafforzamento del settore ferroviario. Il memorandum impegna, inoltre, successivamente, il Fondo Strategico a ricercare per Ansaldo Energia, partnership industriali, a partire dalla coreana Doosan.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata