Luxor, riaperta al pubblico, dopo 10 anni, la tomba di Tutankhamon

 

Ecco la testa mummificata del giovane faraone Tutankamon la cui tomba (vicino alla città egiziana di Luxor a 650 km dal Cairo), nella Valle dei Re, è stata riaperta al pubblico dopo dieci anni di restauri. Tutankhamon (re della 18esima dinastia) morto ad appena 18 anni nel 1323 avanti Cristo fu un principe tra i più amati e mitizzati. La ricchezza della sua tomba (la KV62 secondo la numerazione adottata dagli archeologi nella Valle dei Re), scoperta nel 1922 dalla spedizione finanziata da Lord George Carnavon e guidata da Howard Carter, divenne proverbiale. Come mitica fu la storia della "maledizione di Tutankhamon" secondo la quale (ma non risulta nulla dal punto di vista archeologico) nella cripta sarebbe stata ritrovata una scritta che minacciava di morte chi avesse "profanato" la tomba del faraone. La morte di Carnavon, pochi mesi dopo la scoperta della tomba del giovane re, alimentò la leggenda della maledizione.