La Prima della Scala di Milano, tra vip e proteste
Inaugura la stagione scaligera 2017/2018 con Andrea Chénier, l'opera di Umberto Giordano

Undici minuti di applausi a scena aperta per la Prima dell'Andrea Chénier, il capolavoro di Umberto Giordano, diretto dal maestro Riccardo Chailly e con la regia di Mario Martone, che ha aperto la stagione del Piermarini. L'opera, giudicata difficile, ha convinto tutti.

Apprezzamenti sono arrivati anche dai loggionisti, che alla vigilia avevano espresso perplessità sull'interprete principale, il tenore Yusif Eyvazov, marito della protagonista Anna Netrebko che impersonava Maddalena de Coigny. Al termine della rappresentazione, però, sulla scena sono piovuti fiori e coriandoli dorati e il pubblico ha richiamato più volte il cast in teatro, facendo riaprire il sipario.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata