Il reggae diventa patrimonio dell'umanità

La musica reggae diventa patrimonio materiale dell'umanità: la decisione arriva dall'Unesco che così decidere di proteggere e promuovere il genere musicale nato in Giamaica e reso popolare nel mondo da artisti come Bob Marley e Peter Tosh. La celebre musica in levare, originatasi dalla trasformazione e dal rallentamento dei ritmi prima dello ska e poi del rocksteady, ha ottenuto il riconoscimento del comitato speciale che ha sottolineato la forza del reggae per la presa coscienza "su questioni di ingiustizia, resistenza, amore e umanità".