Il Nobel per la Pace come arma contro la violenza sessuale in guerra

Il Nobel per la Pace 2018 è andato al ginecologo congolese Denis Mukwege e all'attivista yazida Nadia Murad. Premiati "i loro sforzi volti a porre fine all'uso della violenza sessuale come arma di guerra e conflitto armato". L'annuncio è stato dato nel Norwegian Nobel Institute di Oslo. Il medico Mukwege cura le vittime di stupri nella Repubblica Democratica del Congo: dal 1998 ne ha curato quarantamila. L'altra premiata Nadia Murad, è stata schiava sessuale dell'Isis, e poi attivista. Lo Stato Islamico nel suo villaggio ha ucciso migliaia di persone.