Milano, 'Io e Leonardo': il genio rinascimentale in mostra al Pirellone
Milano, 'Io e Leonardo': il genio rinascimentale in mostra al Pirellone

45 opere di artisti della Permanente nella rassegna che si inaugura martedì 12 novembre in Consiglio regionale

È in programma martedì 12 novembre, alle 13.30, l'inaugurazione di 'Io e Leonardo'. La mostra, organizzata dal Consiglio regionale della Lombardia nello Spazio espositivo di Palazzo Pirelli, a Milano, è in collaborazione con il Museo della Permanente del capoluogo lombardo. In esposizione - si legge in una nota del Pirellone - 45 opere, tra dipinti e sculture, di artisti soci della Permanente, selezionate tra quelle presenti alla mostra collettiva organizzata nella scorsa primavera nella sede di via Filippo Turati.

Le opere, realizzate da importanti artisti contemporanei, lombardi e non, in occasione del cinquecentenario della morte del grande maestro rinascimentale, si confrontano infatti con l'eredità di Leonardo, ciascun autore secondo la propria sensibilità e la propria cifra. I lavori spaziano tra differenti soluzioni tecniche e stilistiche, dal figurativo, all'astratto, all'informale, ai diversi orientamenti della scultura contemporanea.

"Il titolo della mostra - spiega il presidente del Consiglio regionale, Alessandro Fermi - è un invito a considerare l'opera di Leonardo come patrimonio di ciascuno di noi. Non va sottovalutata infatti l'esperienza estetica e culturale che noi italiani facciamo, più o meno consapevolmente, per il solo fatto di essere nati e cresciuti in questo Paese". "E' sempre grande lo stupore - prosegue Fermi - quando comprendiamo davvero come Leonardo fosse in grado di cogliere anche al di la dei limiti della conoscenza della sua epoca. Agli artisti selezionati è affidato il compito di trascendere, di andare oltre, di spiccare il volo dalle fondamenta leonardesche e sono certo che ai visitatori della mostra non mancheranno stimoli per procedere in questa direzione".

La mostra, a cura di Giorgio Seveso e Andrea Ferrari, sarà aperta al pubblico - conclude la nota - fino al 3 dicembre 2019 (ad ingresso libero da via F. Filzi 22, a Milano. Orari: 9.30-13 e 14.15-17, dal lunedì al giovedì. Il venerdì 9.30 - 12.30).

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata