Alto profilo per la giuria del Premio Cairo, il 20 novembre il vincitore
Alto profilo per la giuria del Premio Cairo, il 20 novembre il vincitore

A valutare le opere di 20 giovani artisti italiani e stranieri tra gli altri Patrizia Sandretto Re Rebaudengo, Gabriella Belli e Luca Massimo Barbero

Altissimo il profilo della giuria incaricata di valutare le opere realizzate ad hoc, scegliendo il vincitore del 20° Premio Cairo, tra i 10 artisti italiani e 10 stranieri selezionati dalla redazione di Arte, il mensile di Cairo Editore diretto da Michele Bonuomo.

Patrizia Sandretto Re Rebaudengo - Presidente Fondazione Patrizia Sandretto Re Rebaudengo di Torino - presiede la giuria di esperti dell'edizione 2019 composta da: Mariolina Bassetti - Presidente Christie's Italia; Gabriella Belli - Direttore Fondazione MUVE, Musei Civici di Venezia; Luca Massimo Barbero - Direttore dell'Istituto di Storia dell'Arte della Fondazione Giorgio Cini di Venezia; Andrea Viliani - Direttore MADRE, Museo d'Arte Contemporanea Donnaregina di Napoli; Gianfranco Maraniello - Direttore MART, Museo d'Arte Moderna e Contemporanea di Trento e Rovereto. A queste autorevoli personalità, che confermano la partecipazione nel ruolo di giurati anche per l'edizione 2019, si unisce per la prima volta il grande maestro Emilio Isgrò, artista italiano tra i più noti a livello internazionale.

 Bea Bonafini, Guglielmo Castelli, Nataliya Chernakova, Emma Ciceri, Oscar I. Contreras Rojas, Giulia Dall'Olio, NebojÜa Despotovic, Irene Fenara, Gao Lan, Teresa Giannico, Délio Jasse, Kensuke Koike, Edson Luli, Andrea Martinucci, Ruben Montini, Maki Ochoa, Greta Pllana, Alessandro Scarabello, Namsal Siedlecki, Alessandro Teoldi: sono 20 gli artisti under 40 tra cui sarà decretato il vincitore che, oltre ad aggiudicarsi il premio di 25mila euro, sarà protagonista della copertina e di un servizio dedicato nel numero di Arte di gennaio 2020.

La proclamazione del vincitore in calendario per il 20 novembre 2019 si terrà, per il quarto anno consecutivo, nelle eleganti sale di Palazzo Reale a Milano, dove spazi ancora più ampi accoglieranno dal 21 al 27 novembre, con apertura gratuita al pubblico, l'esposizione delle 20 opere in gara per il 20° Premio Cairo in mostra insieme alle vincitrici delle precedenti edizioni.

Nato nel 2000 dalla comune passione del presidente Urbano Cairo e dell'allora direttore del mensile leader di mercato, Nuccio Madera, il Premio Cairo nel tempo ha affermato la propria leadership diventando il riconoscimento d'arte contemporanea più significativo nel panorama italiano, grazie alla partecipazione di 365 talenti: tra questi, 41 hanno successivamente esposto alla Biennale di Venezia. I vincitori delle precedenti edizioni del PREMIO CAIRO sono: Luca Pignatelli (2000), Bernardo Siciliano (2001), Federico Guida (2002), Matteo Bergamasco (2003), Andrea Chiesi (2004), Valentina D'Amaro (2005), Chris Gilmour (2006), Fausto Gilberti (2007), Alice Cattaneo (2008), Pietro Ruffo (2009), Masbedo (2010), Giovanni Ozzola (2011), Loredana Di Lillo (2012), Laura Pugno (2013), Fabio Viale (2014), Alessandro Piangiamore (2015), Paolo Bini (2016), Serena Vestrucci (2017), Fabrizio Cotognini (2018).

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata