'La vita soltanto' di Munari: il '900 di una donna carne e sangue
Il 27 aprile in libreria l'esordio letterario del manager editoriale

"Ho voluto come protagonista una donna 'di carne e sangue', una civiltà contadina antica che emoziona: in una parola, la vita". È questa la scelta di esordio letterario con 'La vita soltanto', di Andrea Munari, di origini emiliane, ma nato a Milano, classe 1971, che nel mondo dei libri vive ogni giorno. Il suo mestiere, infatti, è quello del manager editoriale.

Il libro è frutto di 18 anni di lavoro trascorsi a cercare e a raccogliere, nella sua Emilia, testimonianze di persone e documenti di vita familiare dagli anni' 20 al duemila. A monte la passione dell'autore per la storia, che ha sempre avuto grande spazio nella vita di Munari, che ricopre oggi il ruolo di Cpo, Chief Procurement Officer, nel Gruppo Mondadori.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata