Yara, pm chiede di acquisire lettere hard ammiratrice Bossetti
Sarebbero contenuti dettagli 'a luci rosse' sulle preferenze dell'uomo in relazione all'organo sessuale femminile

Il pm di Bergamo Letizia Ruggeri, titolare delle indagini sulla morte di Yara, ha chiesto di acquisire cinque o sei lettere che Massimo Bossetti si è scambiato con un'altra detenuta del carcere di Bergamo, di nome Gina, con il quale il carpentiere di Mapello ha avuto un fitto scambio epistolare. Nelle lettere - in tutto sono una quarantina - sarebbero contenuti dettagli "a luci rosse" sulle preferenze di Bossetti in relazione all'organo sessuale femminile. Particolari che richiamerebbero da vicino le ricerche che il carpentiere arrestato il 16 giugno del 2014, per l'accusa, avrebbe fatto sui computer di casa. Su questa e sulle altre richieste, avanzate ad accusa e difesa, i giudici della Corte d'Assise di Bergamo si pronunceranno il 22 aprile.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata