Weekend di pioggia e nuvole: il meteo del 9 e 10 dicembre
Freddo e neve a nord secondo le previsioni. Coperto al sud

Le previsione dell'Aeronautica militare per sabato 9 dicembre in Italia.

Al Nord al primo mattino annuvolamenti compatti su Valle d'Aosta, zone alpine di confine, basso Veneto ed Emilia Romagna orientale con precipitazioni sparse, anche nevose a quote prossime alla pianura, specie in mattinata sul settore più occidentale dell'Emilia Romagna. Cielo generalmente poco nuvoloso sul resto del settentrione. Dal pomeriggio ulteriore attenuazione dei fenomeni con successivo diradamento della nuvolosità.

Centro e Sardegna: cielo molto nuvoloso su tutte le regioni peninsulari e sulla Sardegna meridionale con piogge sparse e nevicate, al di sopra dei 500 metri sulle regioni adriatiche e 700 metri su quelle tirreniche,ma con quota neve in generale calo fino a 300-500 metri soprattutto sulle Marche; i fenomeni, sia sottoforma di pioggia o rovesci che nevosi, saranno più concentrati su Marche, Umbria, Abruzzo, zone interne della Toscana e Lazio centro-eridionale. Graduale miglioramento nel corso della mattinata, seppur con precipitazioni che interesseranno le regioni adriatiche fino a fine giornata; dalla tarda mattinata nuvolosità variabile sulla Sardegna con deboli piogge intermittenti sulla parte settentrionale dell'isola nel corso della mattinata-primo pomeriggio.

Sud e Sicilia: nuvolosità consistente con piogge o rovesci da sparsi a diffusi specie sulle regioni peninsulari e sulla Sicilia centro-occidentale. Le precipitazioni, già dalle prime ore del giorno, risulteranno intense e a carattere temporalesco su Campania, Basilicata, specie settore tirrenico e immediato entroterra, e Calabria e tenderanno ad attenuarsi dalla tarda mattinata sulla Campania e sulle restanti aree per fine giornata. I fenomeni, inoltre, assumeranno carattere nevoso a partire da 600-800 metri. Dalla tarda serata isolati e residui rovesci interesseranno la Calabria.

Temperature: minime in diminuzione al Centro-Nord, in aumento sulle rimanenti regioni. Massime in generale sensibile diminuzione su tutto il Paese.

Le previsione dell'Aeronautica militare per domenica 10 dicembre in Italia.

Al Nord rapido aumento della nuvolosità con precipitazioni sempre più diffuse dalla tarda mattinata. I fenomeni risulteranno nevosi e abbondanti sull'arco alpino e le nevicate raggiungeranno quote di bassa collina o prossime al piano su Emilia Romagna, Lombardia e Triveneto. Inoltre sono attese precipitazioni nell'entroterra ligure, su Emilia Romagna occidentale, Lombardia sudoccidentale e basso Piemonte, al confine con la Liguria.

Centro e Sardegna: nubi sempre più compatte dalla Sardegna si porteranno rapidamente sulle regioni peninsulari e risulteranno associate a precipitazioni diffuse, localmente intense sull'alta Toscana e meno probabili sulle regioni adriatiche, dove saranno limitate ai soli rilievi. I fenomeni assumeranno carattere nevoso a quote superiori ai 650 metri, ma con quota neve in rialzo.

Sud e Sicilia: prevalenza di spazi di sereno, ma con tendenza a nuovo aumento della nuvolosità sulle regioni tirreniche, con locali deboli piogge sulla Campania e in moderata intensificazione a fine giornata sul settore più settentrionale della regione.

Temperature: minime in generale calo che risulterà più marcato sulle regioni centro-meridionali. Massime in diminuzione sulla Pianura padana e al Sud; in aumento su zone alpine, regioni adriatiche del Centro e Sardegna; stazionarie altrove.

 

 

 

 

 

 

 

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata