Viterbo, pestato a sangue ed ucciso: i carabinieri fermano aggressore

Viterbo, 28 set. (LaPresse) - Nella tarda serata di ieri i carabinieri del comando provinciale di Viterbo hanno rintracciato ed arrestato il presunto responsabile dell'omicidio di Federico Venzi, un uomo di 43 anni nativo di Roma ma residente a Caprarola (Viterbo), trovato nella notte di domenica 27 settembre da alcuni passanti che lo avevano visto disteso a terra sanguinante e avevano dato l'allarme. Inutili sono stati i tentativi di tenerlo in vita da parte dei sanitari del pronto soccorso dell'ospedale Belcolle di Viterbo: l'uomo è deceduto nelle prime ore del mattino in conseguenza delle gravissime lesioni riportate.

L'aggressore, un ragazzo di 23anni residente a Viterbo, si trova ora ristretto al carcere Mammagialla di Viterbo. Il movente sarebbe riconducibile ad insistenti molestie che l'uomo ucciso, presumibilmente ubriaco, avrebbe indirizzato all'aggressore e alla sua fidanzata.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata