Vicecapo polizia Izzo annuncia dimissioni, Cancellieri le respinge

Roma, 5 nov. (LaPresse) - Le voci delle possibili dimissioni di Nicola Izzo, vicecapo della polizia tirato in ballo dal 'corvo' del Viminale nella faccenda degli appalti truccati, girava già questa mattina. Tanto che il ministro dell'Interno Annamaria Cancellieri aveva detto: "Non si condanna un uomo per un esposto anonimo o per delle parole. In ogni caso è importante quello che dirà la magistratura e quello che sarà l'esito dei riscontri interni".

Poco dopo, ecco arrivare le dimissioni, annunciate in una lettera inviata al ministro e al capo della polizia Antonio Manganelli. Dimissioni, però, respinte dalla Cancellieri che ha spiegato che non accetterà la decisione di Izzo "perché credo che una persona non possa essere giudicata sulla base di un esposto anonimo sul quale non abbiamo ancora riscontri". "Apprezzo molto - ha sottolineato - la sensibilità di Izzo, ma ora non ci sono le condizioni per accoglierle".

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata