Verona, soccorsa escursionista tedesca al rifugio Telegrafo

Verona, 21 giu. (LaPresse) - Si è concluso attorno alle 20.30 l'intervento del Soccorso alpino di Verona in aiuto di un'escursionista tedesca, infortunatasi a un centinaio di metri di distanza dal rifugio Telegrafo sul monte Baldo. La donna, D.W., 45 anni, che si trovava con marito e figlio, messo male in piede, non era più in grado di proseguire per una probabile distorsione alla caviglia. Scattato l'allarme attorno alle 16, il 118 ha inviato una squadra del Soccorso alpino. Inutile il tentativo di avvicinamento da parte dell'elicottero di Verona emergenza, ostacolato dalla nebbia.

Mentre due soccorritori, gestori del rifugio, dopo aver imbarellato l'escursionista, hanno iniziato la discesa lungo il sentiero, la squadra partita a valle, una volta parcheggiato il fuoristrada al rifugio Chierego, è risalita verso il Telegrafo. Quando si sono incontrati è avvenuto il cambio e la barella è stata trasportata a spalla ancora per un'oretta fino alla strada, per poi essere affidata all'ambulanza diretta all'ospedale di Bussolengo.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata