Vercelli, si uccide 26enne vittima di bulli. La Procura apre un nuovo fascicolo

Vercelli, 18 set. (LaPresse) - La Procura di Vercelli ha aperto un nuovo fascicolo per il suicidio di Andrea Natali, il 26enne di Borgo d'Ale che, secondo la ricostruzione fatta dai genitori, sarebbe caduto in depressione dopo essere stato vittima di cyber-bulli. Il fascicolo è stato affidato al sostituto procuratore Ezio Domenico Basso. Per ora nessuno è stato iscritto nel registro degli indagati.

Era stato lo stesso suicida, nell'aprile 2014, a denunciare alla polizia postale di Biella i pesanti scherzi subiti da alcuni amici, con tanto di foto su Facebook. In quel caso era stato indagato un ex collega di lavoro del giovane per violazione della legge sulla privacy e violenza privata. Il fascicolo è poi passato alla Procura di Vercelli per il processo che deve ancora avere inizio.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata