Ventenne uccisa a Siracusa, il compagno confessa
Ha confessato il delitto Paolo Cugno, il compagno di Laura Petrolito, la ventenne madre di due figli accoltellata a morte e buttata in un pozzo artesiano a Canicattini Bagni, nel Siracusano. Dopo ore di interrogatorio, il giovane, un bracciante agricolo, è crollato e ha ammesso di avere assassinato la fidanzata, con cui 8 mesi fa aveva avuto una bimba. Ha indicato il luogo dove ha gettato l’arma del delitto, ma non si sa ancora nulla del movente, probabilmente legato alla gelosia. Laura era madre di un altro bambino di 4 anni avuto da unaprecedente relazione.