Venezia, sgominata banda di rapinatori contigua alla mala del Brenta: 16 arresti

Venezia, 16 mag. (LaPresse) - La squadra mobile di Venezi sta eseguendo in queste ore arresti, perquisizioni e sequestri nei confronti dei componenti di un gruppo criminale costituito per la maggior parte da pluripregiudicati veneti, alcuni già contigui alla 'mala del Brenta' e che ne hanno ripreso l'operatività. La banda aveva base nella provincia di Venezia e assaltava con kalashnikov banche, laboratori orafi, centri commerciali del Nord-Est e della Toscana. All'operazione stanno partecipando 150 agenti della polizia appartenenti a vari uffici e commissariati della questura di Venezia, artificieri, unità cinofile antiesplosivo e un elicottero. Sono 16 in tutto le persone arrestate.

L'indagine è iniziata a seguito dell'arresto di Michael Fumo e alla denuncia di Michele Gelain, i due controllati nel novembre scorso in un parcheggio di Marghera, nei pressi di un supermercato Eurospin, furono trovati in un'auto rubata in possesso di una borsa con una pistola a salve e una maschera in lattice. A casa di Fumo fu anche trovato un chilo di hashish. Essendo chiaro che i due erano in procinto di fare una rapina al supermercato, sono state avviate delle indagini a loro carico, anche considerato che Gelain risultava dedito da tempo alle rapine e che si erano registrate numerosi episodi in provincia e in quelle limitrofe ad opera di rapinatori con maschere di gomma identiche a quella sequestrata a Fumo e Gelain. Quest'ultimo dopo la denuncia si è reso irreperibile, ma grazie ai tabultai telefonici della sua compagna è stato possibile risalire ai componenti della banda.

Nel corso dell'indagine è stato possibile accertare che il gruppo aveva a disposizione kalashnikov, giubbotti antiproiettile, auto rubate, lampeggianti e palette delle forze dell'ordine, apparecchiature per effettuare la bonifica di microspie. Alle 3 di questa notte è scattato il blitz della polizia, che ha arrestato tutti e 16 gli indagati e sequestrato l'arsenale, tra cui 5 kalashnikov, 1 fucile mitragliatore, una pistola semiautomatica Glok, una pistola semiautomatica Beretta, caricatori a mezza luna e un migliaio di cartucce, pettorine della guardia di finanza.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata