Venezia, ruba 6mila euro in ospedale e li nasconde nelle parti intime

Venezia, 9 ago. (LaPresse) - Aveva rubato un borsello a un infermiere, ma evidentemente aveva messo a segno anche altri colpi. Una slovacca di 31 anni, M.M., è stata sorpresa dai carabinieri mentre rubava nel reparto di rianimazione dell'ospedale di Mirano (Venezia). La donna era stata scoperta anche il giorno prima, sempre all'interno del nosocomio veneziano. In quel frangente, però, aveva fatto il giro delle stanze sottraendo oro, contanti e effetti personali ai pazienti ricoverati. In quel caso, i militari della stazione di Spinea, l'avevano denunciata in stato di libertà, anche perché non l'avevano colta con le mani nel sacco. Il secondo episiodio ha fatto scattare l'arresto e la donna, per eludere i controlli, aveva nascosto il denaro nelle proprie parti intime. La donna è stata trasferita in carcere a Venezia in attesa del processo per direttissima.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata