Venezia, respinta al colloquio di lavoro perché nera: "Potresti fare schifo ai clienti"

La video-denuncia di Judith Romanello su Facebook: "Siamo nel 2018-2019, possibile che ci sia ancora la lotta tra persone di colore e bianchi?"

Cercava lavoro in un ristorante di Venezia, ma al colloquio è stata respinta per il colore della sua pelle. Protagonista di questa triste vicenda è Judith Romanello, cittadina italiana originaria di Haiti che ha deciso di denunciare con un video su Facebook l'accaduto. Judith racconta di essersi presentata al colloquio per poi sentirsi dire: "Ah ma sei nera? No, scusa non è per cattiveria, ma non voglio persone di colore, potrebbe fare schifo ai miei clienti, potrebbe fargli schifo che tocchi i loro piatti. A posto così".

"Io sono rimasta basita", spiega la ragazza. "A me non piace lamentarmi, ma alla millesima volta che mi capita un episodio di razzismo, è normale che ad un certo punto mi girino...". Pur sapendo che non tutti gli italiani ragionano in questo modo, Judith si chiede: "Siamo nel 2018-2019, possibile che ci sia ancora la lotta tra persone di colore e bianchi? E' una cosa che fa schifo". "Io questo episodio - precisa infine - l'ho voluto raccontare non per fare la vittima, ma solo per far riflettere. Quello che dovrebbe vergognarsi non sono io, ma il datore di lavoro".

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata