Vaticano, vittima di pedofilia si dimette dalla commissione
Marie Collins scrive a Papa Francesco: "Frustrazione per la mancanza di cooperazione da parte degli altri uffici"

Marie Collins, vittima di abusi sessuali da parte di un sacerdote in gioventù, si è dimessa dalla commissione internazionale contro gli abusi del clero voluta da papa Francesco, di cui faceva parte dalla sua fondazione. Nella sua lettera di dimissioni inviata a Papa Francesco, Collins ha parlato di "frustrazione per la mancanza di cooperazione con la Commissione da parte di altri uffici della Curia romana".

"A nome dei membri della commissione - ha commentato in una nota il cardinale Sean Patrick O'Malley, presidente della commissione - ho espresso a Marie Collins i nostri più sinceri ringraziamenti per lo straordinario contributo che apportato da membro fondatore della commissione. Ascolteremo sicuramente con attenzione le preoccupazioni che Marie ha voluto condividere con noi", questioni che la commissione - specifica - avrà l'opportunità di discutere durante la riunione plenaria il mese prossimo.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata